venerdì 27 settembre 2013

CONVALIDATO ARRESTO AD AMBULANTE PALERMITANO PER VIOLENZA AGGRAVATA SU BIMBA DI 4 ANNI A LAMPEDUSA

Il gip del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha convalidato il fermo di Giovanni Cefalù, 32 anni, ambulante di Palermo accusato di violenza sessuale aggravata ai danni di una bambina di 4 anni avvento sull'isola di Lampedusa, accogliendo la richiesta del sostituto procuratore Salvatore Vella. Il venditore ambulante, domenica scorsa, a Lampedusa, avrebbe abusato della bambina portandola nella sua abitazione. A denunciare l'uomo ai carabinieri, lo scorso 22 settembre, dopo aver raccolto i racconti della piccola, sono stati i genitori. Cefalù, venditore ambulante di frutta secca, è stato individuato grazie al racconto fatto dalla bimba prima alla madre e poi a un neuropsichiatra infantile incaricato dalla Procura, ed ha fornito dei particolari. A carico dell’indagato, anche le dichiarazioni di un testimone che ha visto Cefalù condurre per mano la bambina nella sua casa. Cefalù, dopo aver capito di essere sotto indagine, aveva comprato un posto sul traghetto per lasciare Lampedusa.

Nessun commento:

Posta un commento