sabato 28 settembre 2013

CASO CITTADINANZA ONORARIA SODANO. FELICE ERRANTE: "NON MI PRESTO A STRUMENTALIZZAZIONE POLITICA DA PARTE DI LIBERA"

“Il Comune di Castelvetrano non conferirà la cittadinanza onoraria all'ex prefetto di Trapani Fulvio Sodano”. Lo afferma con una nota il presidio di Libera "Salvatore e Giuseppe Asta", che ha reso pubblico il contenuto della nota inviata dal sindaco Felice Errante. La richiesta di Libera era stata presentata lo scorso 6 febbraio e reiterata il 30 agosto a causa del "silenzio" riscontrato. Il Sindaco di Castelvetrano dichiara che il conferimento della cittadinanza onoraria all'ex Prefetto Fulvio Sodano sia "inopportuna, stante la non piena condivisione della comunità castelvetranese”. Secondo Libera Castelvetrano “Errante ha riscontrato che non ci sono consensi unanimi all'interno della maggioranza che sostiene la sua amministrazione e di conseguenza non intende procedere al conferimento della cittadinanza onoraria con una delibera di Giunta. C'è la strada parallela del consiglio comunale ma sarà prima necessario approvare il relativo regolamento”. Per il primo cittadino della città che diede i natali a Matteo Messina Denaro, il quale è stato cancellato dall’anagrafe dall’attuale amministrazione, invece, quella di Libera “è una pura strumentalizzazione politica. Non ho detto – precisa Errante – che non darò la cittadinanza a Sodano, ma data la strumentalizzazione che corre anche in altre città della provincia, ritengo opportuno che la discussione passi dal Consiglio Comunale. Io non mi voglio prestare – ha puntualizzato Errante – alla strumentalizzazione politica da parte di Libera”. 
Sempre nella nota diramata alla stampa, il presidio Libera Castelvetrano ha fatto rilevare che “non è stato necessario alcun regolamento quando l'amministrazione Errante ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria all'ex capo della Polizia Antonio Manganelli, scomparso recentemente”. Ed anche a questa affermazione il sindaco di Castelvetrano risponde, precisando che “La cittadinanza onoraria al capo della Polizia non era oggetto di discussione. Manganelli non era il caso Sodano, dove attualmente c’è tutta una strumentalizzazione a livello provinciale. Ho già notificato in via istituzionale alla coordinatrice cittadina di Libera, il mio pensiero e ritengo – conclude il primo cittadino - di averlo fatto in maniera chiara e lineare. Spiace dover leggere invece di riserve che si appalesano strumentali e faziose”.
di Irene Cimino per 

Nessun commento:

Posta un commento