domenica 22 settembre 2013

CADE DALLA BICI ED URTA UN'AUTO. BIMBA DI 10 ANNI MULTATA PER GUIDA PERICOLOSA

"Bimba di 10 anni multata per guida pericolosa?" Ha dell'incredibile e del surreale il fatto di cronaca avvenuto a Bologna. Quarantaquattro euro di multa per non aver conservato "il controllo del proprio veicolo" e non essere stata in grado "di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l'arresto tempestivo del veicolo entro i limiti del suo campo di visibilità e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile". Quello che desta stupore non è l'importo della multa o la causa descritta nel verbale, ma che la destinataria della sanzione notificata dalla polizia municipale di Bologna sia stata indirizzata proprio ad una bambina di 10 anni, il cui veicolo in suo possesso è una normale bicicletta da passeggio. La contravvenzione ammonta a 44 euro che se non pagati subito aumenta a 52. Ma veniamo ai fatti del contendere. La piccola Paola, la bimba di dieci anni, passeggiando in bicicletta assieme al suo papà e a sua sorella ha inavvertitamente perso l'equilibrio finendo contro il retro di un'Audi. Il proprietario del veicolo vede tutta la scena e non ha perso occasione per chiedere subito al padre della bimba le generalità, ritenendo la figlioletta responsabile delle botte sul lunotto posteriore. I due si accordano e la faccenda poteva dirsi finita lì. Non fosse che, pochi giorni dopo, a casa di Paola, giunge la sanzione, indirizzata proprio alla bimba. Il padre si reca presso il comando dei vigili urbani per aver delucidazioni in merito e si sente replicare che, in presenza di un incidente, si è costretti ad elevare la multa a chi ha torto. E questo vale anche se il sinistro è stato commesso da una bimba che ha 10 anni, nessuna patente ed una bicicletta al posto di un'auto. Ma poi viene da chiedersi, ma una bicicletta da passeggio, guidata da una bimba che ha solo perso l'equilibrio cadendo sul lunotto posteriore dell'Audi, può aver creato tutto questo danno?




Nessun commento:

Posta un commento