domenica 8 settembre 2013

AL VIA INCENTIVI PER START-UP INNOVATIVE DEL MEZZOGIORNO

Per nuove iniziative imprenditorialità nei settori ad alto contenuto tecnologico.

Ha preso avvio dal 04 settembre 2013 il nuovo sistema di incentivi Smart&Start che finanzia nuove iniziative imprenditorialità nei settori ad alto contenuto tecnologico, per sostenere le politiche di trasferimento tecnologico e di valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca. Smart&Start ha una dotazione complessiva di 190 milioni di euro ed è stato avviato dal 4 settembre 2013, esclusivamente online. Il soggetto gestore è INVITALIA S.p.A. Possono beneficiarie delle agevolazioni le imprese di piccola dimensione costituite in forma societaria, ivi incluse le società cooperative, costituite da non più di 6 mesi dalla data di presentazione dell'istanza, ubicate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. Possono beneficiare delle agevolazioni anche le costituende imprese che formalizzeranno, entro i 30 gg. dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni, la costituzione della Società.
La linea SMART finanzia progetti imprenditoriali che prevedono:
soluzioni tecniche, organizzative o produttive, nuove rispetto al mercato di riferimento dell'impresa proponente, anche relativamente alla riduzione dell'impatto ambientale;
ampliamento del target a cui è rivolto il prodotto-servizio, rispetto al bacino attualmente raggiunto dagli altri operatori attivi nello stesso mercato o settore;
lo sviluppo e la vendita di prodotti/servizi innovativi o migliorativi rispetto ai bisogni dei clienti, oppure destinati a intercettare nuove esigenze, o anche rivolti a innovative combinazioni tra prodotto-servizio e mercato;
modelli di business orientati all'innovazione sociale, anche attraverso l'offerta di prodotti e servizi che intercettano bisogni sociali o ambientali.

Sono ammissibili a contributo le spese di funzionamento relative a:
interessi sui finanziamenti esterni concessi all'impresa;
spese di affitto di impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche; 
ammortamento e canoni di leasing relativi a impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche; 
costi salariali relativi al personale dipendente.
L'importo annuo massimo del contributo concedibile annuo per ogni impresa beneficiaria è pari a Euro 50.000,00 per un ammontare complessivo di Euro 200.00,00 nell'arco di quattro anni.

La linea START finanzia le società che: 
operano nell'economia digitale, cioè che vogliono realizzare programmi di investimento per sviluppare o produrre servizi e prodotti digitali, oppure intendono adottare tecnologie digitali come elemento abilitante di nuovi processi o modelli di business;
realizzano programmi di investimento, a contenuto tecnologico, con l'obiettivo di valorizzare economicamente i risultati ottenuti dalla ricerca pubblica e privata. 
Le agevolazioni sono concesse nella misura del 65% delle spese ammissibili, per un importo massimo di Euro 200.000,00; nel caso di società composte interamente da giovani di età non superiore ai 35 anni o da donne, il contributo è pari al 75% delle spese ammissibili.
Sono ammissibili a contributo le spese di investimento relative a:
impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche o tecnico scientifiche;
hardware e software;
brevetti e licenze;
certificazioni, Know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate;
progettazione e sviluppo soluzioni informatiche, e consulenze tecnologiche.

Dott. Roberto Lo Meo
Funzionario di Sviluppo Italia Sicilia S.p.A.

Nessun commento:

Posta un commento