venerdì 13 settembre 2013

"ADOTTA UN RANDAGIO E NON PAGHI LA TARES FINO A QUANDO L'AMICO RESTA IN VITA". PAROLA DI SCORPO.

"Adotti un randagio e non paghi la Tares!". È l’iniziativa promossa dal Comune di Solarino, nel Siracusano. Chi prende con sé un cane non pagherà la tassa rifiuti e servizi, fin quando sarà in vita l’animale. L’esenzione
copre un massimo di 750 euro e soltanto un’immobile e non riguarda l’addizionale che va allo Stato. I vigili urbani, periodicamente, si assicureranno delle condizioni dei cani adottati. “Lo abbiamo fatto per tre motivi: perché rispettiamo gli animali, per aiutare le famiglie e per fare risparmiare l’ente – spiega il sindaco Sebastiano Scorpo – Noi spendiamo circa 1.500 euro all'anno per ogni animale ospitato al canile”. Sono 34 i cani dei quali si occupa il Comune di Solarino ospiti nel rifugio gestito dall'associazione “Snoopy”. Finora è stato soltanto un uomo ad adottare un randagio. “Abbiamo fatto poca pubblicità – spiega il primo cittadino – ma sono sicuro che presto svuoteremo il rifugio”. L’iniziativa non è isolata nel Siracusano, anche Pachino ha adottato la stessa delibera e Floridia dovrebbe promuovere l’agevolazione in questi giorni.

Nessun commento:

Posta un commento