giovedì 8 agosto 2013

TRAGEDIA SULLA SCOGLIERA. RAGAZZA SVIENE, SBATTENDO LA TESTA, E MUORE

Una serena giornata di mare si è trasformata in una tragedia per Maria Rosalia Marino, 30 anni. La ragazza è morta, nel pomeriggio, a causa di un malore che l'ha fatta scivolare sugli scogli della borgata marinara dell'Addaura, a Palermo. Un pomeriggio terribile, che doveva essere di svago per la giovane che si trovava da sola al mare, ma che si è invece concluso con una disperata corsa verso l'ospedale che non è comunque servita a strapparla alla morte. La giovane ha battuto la testa sulla roccia perdendo la vita, mentre stava andando a fare un bagno. "Si è alzata ed è svenuta - hanno raccontato i bagnanti - poi è arrivata l'ambulanza". Attoniti i bagnanti della zona che hanno assistito alla scena. Secondo quanto raccontano i bagnanti che hanno assistito al tragico incidente, la ragazza sarebbe stata molto magra. Forse, una giornata sotto il sole e la caldissima temperatura potrebbero avere influito pesantemente sul suo corpo debilitato. Una zia di Maria Marino giunta poco dopo nel lido, è incredula. “Era fissata con la dieta mia nipote – ha detto una zia – Noi lo dicevano sempre che doveva mangiare e che era troppo magra. Mamma mia chi lo dice ai genitori della disgrazia appena successa”. La giovane Marino si è accasciata mentre stava entrando in acqua. Immediati i soccorsi del personale medico dello stabilimento presente sul posto. Avvertito il 118, sul luogo sono intervenute due ambulanze, ma la giovane trasportata d’urgenza a Villa Sofia, è arrivata senza vita. Il cuore della giovane ha smesso di battere a bordo del mezzo, ancor prima di giungere al nosocomio. Secondo le prime ricostruzioni dei medici, Maria Rosalia Marino avrebbe avuto una sincope a cui è subentrato un attacco cardiaco. Le indagini della polizia e dei carabinieri giunti sul posto sono in corso per ricostruire con certezza la dinamica del drammatico incidente e chiarire se alla base del decesso ci sia il malore o le ferite riportate in seguito alla caduta. Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia e dai carabinieri, "la giovane, prima stesa su un telo mare, si era appena alzata per andare a fare un bagno, quando sarebbe svenuta". Se è morta per il malore o per il colpo sulla roccia sarà l'autopsia a stabilirlo. Anche se ancora il magistrato di turno, che si sta occupando del caso, non ha dato disposizioni se eseguirla o meno.








Nessun commento:

Posta un commento