martedì 20 agosto 2013

TRAGEDIA IN MARE. SUB MARSALESE MUORE DURANTE IMMERSIONE A MAZARA

L'uomo è stato colto da malore durante un'immersione lungo il litorale mazarese. La vittima è Angelo Marino, sessantacinque anni, originario di Marsala ma da lungo tempo residente a Torino. Il sub, in vacanza in Sicilia,
era uscito per una battuta da pesca nel tratto di mare tra Mazara del Vallo e Torretta Granitola, quando a causa di un malore non è riuscito ad emergere. A lanciare l'allarme è stata la moglie, insospettita dal fatto che la boa che indicava il punto di immersione del marito non si muoveva da tempo. Dall'ultimo avvistamento era passata circa un’ora. Un altro subacqueo, un ufficiale della Marina militare che si trovava nella stessa zona di mare, è prontamente intervenuto, trasportando l'uomo, privo di sensi, a riva. I soccorsi però si sono rivelati vani. Gli operatori del 118, nel frattempo arrivati sul posto, hanno potuto constatarne soltanto l'avvenuto decesso. Il corpo senza vita del sub è stato recuperato a pochi metri dalla scogliera su un fondale di qualche metro in contrada Quarara, località balneare di Mazara del Vallo. Sul posto, oltre al personale della Guardia Costiera, che con il gommone G.C. 112/B ha provveduto al recupero dell'attrezzatura da sub appartenente al malcapitato, sono intervenuti gli agenti di polizia del locale Commissariato e il medico legale di turno che ha accertato che Marino è stato colto da un malore mentre si trovava sott'acqua, finendo così per annegare. La salma, su autorizzazione del magistrato di turno, dopo i rilievi del medico legale, è stata consegnata ai familiari.

Nessun commento:

Posta un commento