lunedì 26 agosto 2013

SINDACO CHIEDE AIUTO AI "GHOSTBUSTERS" PER SCOVARE ANIME ERRANTI E LUPI MANNARI

A Sant'Omero, in provincia di Teramo, il 7 settembre, al calar della sera, scenderanno gli acchiappa fantasmi italiani. Il sindaco della cittadina teramana, Alberto Pompizi, ha preso contatti con Massimiliano Maresca, presidente dell’Epas (European paranormal activity society) per individuare e cacciare eventuali spiriti che “infestano” i luoghi incantati della cittadina. Il team dell'Epas indagherà all'antico lavatoio, chiamato la Fonte Vecchia, punto di approvvigionamento di acqua dove in passato è stata segnalata la presenza di "lupi mannari", e nelle grotte della zona di Santa Maria a Vico, la chiesa costruita sui resti di un tempio pagano dedicato ad Ercole e considerata l'unico monumento d'Abruzzo anteriore al Mille quasi perfettamente conservato. Verrà visitato anche un vecchio maniero su cui si mantiene il più stretto riserbo. Gli “acchiappa fantasmi” hanno tutte le autorizzazioni necessarie per iniziare le ispezioni. Le “operazioni” di solito iniziano intorno alle 18, o comunque al tramonto, e proseguono fino a notte fonda. Il team utilizza macchinari scientifici, videoregistratori a circuito chiuso con telecamere a infrarossi e termocamere, per cercare di rilevare eventuali fenomeni anomali o la presenza di energie. Dunque, il 7 settembre occhi puntati su Sant’Omero dove, tra leggenda e realtà, la città sarà con il fiato sospeso. 

Nessun commento:

Posta un commento