venerdì 23 agosto 2013

SFRECCIA SULLA PALERMO-MESSINA A 170 KM/H. BECCATO DALL'AUTOVELOX DICHIARA: "ALLA GUIDA C'ERA ... IL MORTO"

Sfreccia lungo l'autostrada Messina-Palermo a 170 chilometri all'ora: ''immortalato'' dall'autovelox viene
multato, ma alla polizia stradale, ricevuta la contravvenzione, va a raccontare che alla guida dell'auto c'era un altro. Dalle indagini viene fuori, però, che il presunto guidatore al momento dell'infrazione era ricoverato in ospedale: nel frattempo è anche morto. L'autore della falsa dichiarazione, S.D., 27 anni, è stato denunciato per falso in atto pubblico. La contravvenzione gli fu contestata a gennaio scorso. S.D. replicò di non essere alla guida della macchina per evitare la sospensione dei punti e il ritiro della patente.

Nessun commento:

Posta un commento