giovedì 8 agosto 2013

MISTERO A MAZARA SULLA MORTE DI UN GIOVANE MARITTIMO TUNISINO

Una morte avvolta nel mistero. Un giovane tunisino, M.B. , 28 enne, residente a Mazara del Vallo, è stato trovato morto all'interno della sua abitazione al primo piano di via della Barca n.39, nella casbah mazarese, dove risiedeva. Pare che a segnalare il decesso, nella tarda serata di ieri, sia stata una chiamata giunta al 118. Secondo le prime notizie, sul corpo della giovane vittima, che viveva da solo, da quando i familiari erano tornati in Tunisia per un periodo di vacanza, pare non siano state individuate tracce di violenza e che sarebbe deceduto per cause naturali. Gli operatori hanno avvertito i carabinieri della locale compagnia, guidati dal maresciallo Biagio Cicatiello, che prontamente portati sul posto, ne hanno accertato la morte. Sempre nella tarda serata di ieri è stato chiamato il medico legale, il dott. Tommaso Lipari, che ha condotto un'ispezione cadaverica, confermando che non sarebbe emersa nessuna violenza almeno esterna. Il corpo dell'uomo è stato trasportato nella notte presso il cimitero comunale, in attesa di conoscere l'ora del decesso e se la causa della morte, apparentemente naturale, sia dovuta all'ingestione di qualche sostanza rivelatasi fatale. Il giovane 28 enne tunisino, imbarcato con un motopesca mazarese, dopo essere tornato qualche giorno fa da una bordata di pesca, avrebbe dovuto raggiungere i familiari nel Paese d'origine. 


Nessun commento:

Posta un commento