domenica 18 agosto 2013

"LUCCIOLA" FERITA CON BALESTRA DA UOMO MASCHERATO. PRIMA DI SCOCCARE IL DARDO LE HA URLATO: "MUORI PUTTANA!"

Travestito con una maschera di carnevale ha tentato di uccidere una prostituta romena con un dardo scagliato da una balestra. A raccontarlo agli inquirenti la prostituta di nazionalità romena ferita venerdì notte, intorno alle due, in corso Traiano, zona sud di Torino. La donna, 26 anni, ha riferito di essere stata avvicinata da un individuo e di essere stata insultata. Le ha gridato "muori puttana!" ed ha scoccato, da una distanza ravvicinata, il dardo con una piccola balestra e poi è fuggito. Colpita ad un fianco, è riuscita ad estrarre la freccia di circa 20 centimetri, poi da sola si è presentata all'ospedale Molinette a farsi medicare. Alla ragazza, che ha riportato una ferita superficiale al fianco destro, i medici, dopo le cure, l'hanno dimessa con dieci giorni di prognosi. Sulla vicenda indagano gli uomini della Squadra Mobile di Torino. La giovane rumena ha riferito, agli investigatori della squadra mobile, che l'aggressore era italiano, ma non ha saputo identificarlo, proprio perché aveva il volto coperto da grossi occhiali e da un naso finto, "sembrava come in maschera", ha riferito la donna. Non è esclusa l'ipotesi di uno psicolabile, del gesto di uno squilibrato, che potrebbe colpire ancora. Ma gli inquirenti stanno scavando principalmente tra i conoscenti della donna, in quanto ritengono che la donna possa essere stata "punita" da una persona che conosce. Per ora, l'unica certezza è che la freccia che ha ferito la donna è effettivamente una freccia "da balestra". E' stata la stessa ragazza a consegnare agli investigatori il cilindro metallico che l'ha colpita. Il dardo, sequestrato, è stato inviato alla polizia Scientifica per accertare se si tratti di una freccia costruita artigianalmente oppure prodotta in serie. Dalla descrizione della balestra fatta dalla donna, gli investigatori ritengono si tratti di un'arma di costruzione recente. Il pubblico ministero Andrea Padalino ha aperto un fascicolo contro ignoti per tentato omicidio.






Nessun commento:

Posta un commento