sabato 17 agosto 2013

INVESTITO DA UN'AUTO SENZA FRENI, RIFIUTA IL RICOVERO E MUORE. LA PROCURA INDAGA

Un 49 enne di Bronte, Francesco Proto, è morto la scorsa notte, dopo essere stato travolto da un'auto lasciata senza freno di stazionamento, posteggiata dal proprietario in salita. Dopo l'incidente l'uomo ha rifiutato il ricovero in ospedale. La Procura ha aperto un'inchiesta. Il 14 agosto, la vigilia di Ferragosto, l'uomo è uscito da casa, come era solito fare sempre intorno alle 17, e si era seduto sul gradino di una vetrina in via Roma. Improvvisamente, una Toyota IQ si è fermata alla fine della salita. Il conducente è sceso e la vettura è partita in discesa a folle, come se non avesse il freno, investendo il signor Proto e schiacciandolo. Subito alcuni passanti e gli agenti di Polizia municipale hanno soccorso il malcapitato, che non sembrava avesse gravi ferite, sul posto è giunta un’ambulanza del 118 che lo ha portato al vicino ospedale dove gli hanno riscontrato la frattura di alcune costole. L’uomo continuava a dire di sentirsi bene, tanto da firmare le dimissioni e andare a casa per coricarsi. Durante la notte, la sorella, con cui viveva, si è accorta che il fratello era improvvisamente deceduto. Non conoscendosi le cause del decesso, la Procura della Repubblica ha deciso di indagare, così la salma è stata posta sotto sequestro, come anche la vettura, ed è stata disposta l’autopsia per capire se la morte è dovuta all’incidente o ad altro. Di sicuro, c’è che se l’uomo avesse deciso di rimanere sotto osservazione in ospedale, forse le cose sarebbero andate diversamente, e probabilmente sarebbe ancora in vita.

di Luigi Saitta per catania.livesicilia.it

Nessun commento:

Posta un commento