martedì 20 agosto 2013

IL GIALLO DEI GEMELLINI "RAPITI" E RITROVATI

Sono stati ritrovati i quattro bambini scomparsi nel pomeriggio a Roma. Stanno tutti bene. Secondo le prime informazioni erano con il 30 enne connazionale romeno indicato da alcuni testimoni come l'uomo con cui si erano allontanati, forse per andare al mare. Due gemelli romeni di 6 anni erano scomparsi letteralmente nel nulla intorno all'ora di pranzo a Roma. Il padre, diacono della chiesa cristiano ortodossa di ponte Mammolo, e la madre li avevano lasciati in cortile a giocare mentre dentro si svolgeva una funzione religiosa ma quando sono usciti a cercarli non li hanno più trovati. "Prima di entrare ho visto che stavano giocando con una persona, un adulto", ha raccontato la donna in lacrime ai carabinieri che per ore hanno setacciando tutta la città alla ricerca di una traccia. Ed è proprio su quell'adulto, un trentenne che da tempo frequenta gli ambienti della comunità, che si sono concentrati i "sospetti" degli inquirenti. L'uomo, un muratore dal fisico atletico, aveva con sé altri due bambini, poco più grandi di Sebastian e Alexander, originari del frusinate: ad affidarglieli prima di andare al lavoro era stata la nonna, che evidentemente si fida di lui. E secondo alcune testimonianze Costantin, questo il suo nome, avrebbe programmato una gita al mare con i piccoli, forse in compagnia anche del fratello.
da Agi.it

Nessun commento:

Posta un commento