giovedì 15 agosto 2013

GIOVANE ITALIANO UCCIDE A CALCI E PUGNI TURISTA ANZIANO

La Polizia ferroviaria di Roma ha arrestato un cittadino italiano di 24 anni. Il giovane, mercoledì all'alba, senza alcun apparente motivo e in pochi istanti, ha colpito con una sequenza di calci e pugni un turista marocchino di circa 70 anni, che era in fila alle biglietterie di piazza dei Cinquecento, infierendo contro di lui anche una volta a terra. Il ragazzo ha cercato di fuggire, ma è stato poi bloccato dagli agenti che lo hanno arrestato per tentato omicidio. Accusa che si è poi aggravata in serata quando il turista è deceduto in seguito alle gravi ferite alla testa.

MORTO PER GRAVI LESIONI - L'anziano - fa sapere un comunicato della Polizia -, sottoposto a intervento chirurgico, è morto per le gravi lesioni riportate alla testa. Gli agenti del Compartimento Polizia ferroviaria per il Lazio hanno accertato che l'arrestato, con problemi psichiatrici, si era allontanato da luogo di residenza, in cui era seguito dai sanitari.

ERA IN CURA FARMACOLOGICA- Il 24enne, B.M., aveva numerosi precedenti: violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona, lesioni, danneggiamento a seguito di incendio, nonchè un daspo terminato nel 2010. Ed era in cura farmacologica per un grave disturbo della personalità che lo portava ad avere comportamenti compulsivi violenti. Il ragazzo si era allontanato da circa un giorno dalla casa di Avellino, dove viveva con la famiglia che si occupava di lui insieme a personale sanitario per assicurarsi che prendesse le medicine. Accortisi della "fuga", i familiari l’avevano denunciata alla forze dell’ordine. Ancora da accertare come il 24enne sia giunto nella capitale.

CORDOGLIO - Il vicesindaco di Roma, Luigi Nieri, ha espresso il cordoglio da parte dell'amministrazione comunale ai familiari della vittima per «il gravissimo e drammatico episodio». «Siamo profondamente scossi e addolorati - scrive -. In queste ore continueremo a seguire la vicenda per avere ulteriori chiarimenti su quanto accaduto. Voglio esprimere la mia vicinanza ai familiari della vittima e il cordoglio dell'amministrazione comunale».

Nessun commento:

Posta un commento