giovedì 15 agosto 2013

DELITTO IN FAMIGLIA A SALAPARUTA. PADRE SPARA AL FIGLIO COL FUCILE DA CACCIA

La vittima dell’omicidio è Pasquale Cudia, 44 anni di Salaparuta, ucciso dal padre Giuseppe, 71 anni. L’assassinio è avvenuto alle 13,30 circa nella loro casa di via Venezia, a Salaparuta. L’anziano uomo, pare, al culmine dell'ennesima lite con il
figlio Pasquale ha imbracciato il fucile da caccia e gli ha sparato. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano, avvisati dai colleghi di Salaparuta, ai quali l'omicida, con una telefonata: "venite, ho sparato a mio figlio", si è consegnato. Il 71 enne è stato arrestato ed ora si trova in stato di fermo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. I carabinieri della Compagnia di Castelvetrano sono a lavoro per ricostruire la giornata della famiglia Cudia e venire a capo del movente. Secondo il racconto dell'anziano, dopo l'ennesimo diverbio con il figlio, l'uomo si è allontanato dalla stanza per ritornare qualche secondo dopo con il fucile da caccia. Senza esitazione Giuseppe Cudia ha fatto fuoco sul figlio che si è accasciato sul pavimento in una pozza di sangue. Per la vittima non c'è stato nulla da fare. Nelle prossime ore si potranno avere notizie più dettagliate su un calmo Ferragosto che nel pomeriggio si è trasformato in una tragedia familiare.


Nessun commento:

Posta un commento