giovedì 1 agosto 2013

DECISIONE EROICA DI UN MEDICO DI TURNO SALVA LA VITA A GIOVANE TURISTA ROMANO

Disavventura, fortunatamente conclusasi senza gravi conseguenze, per un giovane turista romano in vacanza a Favignana. È stato necessario l'intervento dell’idroambulanza per salvare la vita al giovane J. R., procuratosi una vasta ferita lacero contusa al polso destro con resezione dell’arteria radiale, dopo essere finito accidentalmente contro un vetro. In una corsa contro il tempo e con le condizioni meteo sfavorevoli, valutata la gravità della ferita, il medico di turno del presidio d’emergenza, il dottor Gabriele, ha disposto il trasferimento in ospedale, ritenendo opportuno bypassare l’intervento dell'elisoccorso, attivando immediatamente il gommone “Egadi Soccorso” per precipitarsi in ospedale. Durante il trasferimento in mare del giovane ferito sono stati allertati i colleghi dell’area di emergenza di Trapani per attivare la sala chirurgica per intervenire tempestivamente sul turista, che risulta ancora ricoverato. “Questi momenti aiutano a comprendere meglio l’importanza di un collegamento terreno e la disponibilità – dichiara il dottor Vito D’Angelo, responsabile provinciale del sindacato nazionale autonomo medici italiani – di un mezzo nautico sicuro che possa in breve tempo rispondere a un intervento sanitario efficiente ed efficace. Speriamo che dopo quanto verificatosi venga permesso celermente l’impiego dell’idroambulanza coperta, donata nei mesi scorsi al Comune di Favignana, e certamente più idonea a questi tipi di trasferimenti, in modo da assicurare ai residenti dell’isola e ai vacanzieri una sicurezza sanitaria minima”. Il mezzo di soccorso, a cui fa riferimento il dottor D’Angelo, è quello donato al comune di Favignana, dalla stilista e imprenditrice Miuccia Prada, lo scorso fine febbraio e che pare non fosse stato ancora utilizzato. Si tratta di un esempio dei migliori mezzi di idroambulanza, per il salvataggio e il trasporto degli ammalati e degli infermi in mare, esistenti in Europa. Un mezzo d’eccellenza, che raggiunge una velocità di oltre 50 nodi garantendo un trasporto velocissimo fra le Egadi e la terraferma nei casi di emergenza.

Nessun commento:

Posta un commento