venerdì 23 agosto 2013

ARRESTO A GIBELLINA PER VIOLENZA SESSUALE, DOPO AVER PALPEGGIATO GIOVANE TURISTA ALLA STAZIONE.

Un uomo è stato arrestato dai carabinieri a Gibellina, in provincia di Trapani, per violenza sessuale consumata, avendo palpeggiato una giovane turista, poco più che maggiorenne, mentre alla stazione del
centro belicino attendeva il treno per Castellamare del Golfo. Il molestatore è Stefano Lena, quarantanovenne, di Gibellina, sposato con tre figli, appartenente ai “buffi”, termine gibellinese per indicare gli abitanti delle case popolari. Nella prima mattinata di ieri, la ragazza del Nord Italia, a Gibellina per un breve soggiorno dai parenti, stava aspettando il treno alla Stazione FS di Gibellina per andare a trascorrere una giornata al mare. Mentre era seduta sulla panchina intenta ad aspettare il treno che l’avrebbe portata nella località marina di Castellammare del Golfo, in modo repentino il malintenzionato l'ha avvicinata palpeggiandola nelle parti intime. La ragazza, con molto sangue freddo, ha reagito all’atteggiamento violento, riuscendo a svincolarsi e a fuggire. Profondamente scossa, ha avvisato un proprio parente, che corso immediatamente sul posto ha chiesto l’intervento della pattuglia dei carabinieri della Stazione del luogo, guidati dal Luogotenente Giovanni Evati, rintracciando in pochi minuti l’aggressore. L’uomo è stato tratto in arresto e condotto in caserma con l’accusa di violenza sessuale consumata. Il gibellinese ora è recluso al carcere San Giuliano di Trapani in attesa dell’interrogatorio di garanzia, previsto nei prossimi giorni.



Nessun commento:

Posta un commento