sabato 10 agosto 2013

ALTRO TRAGICO SBARCO ALL'ALBA. 6 CADAVERI SULLA SPIAGGIA DI PLAIA DI CATANIA.

Un'imbarcazione con una settantina di migranti è sbarcata questa mattina all'alba a Catania. Sei di loro sono morti. I corpi sono ora sulla battigia della spiaggia del lungomare Plaia di Catania. Sul posto sono intervenuti
la Polizia, i Carabinieri, i vigili del fuoco e la Guardia Costiera.
Si indaga per accertare l'accaduto, mentre al porto di Catania vengono prestati i primi soccorsi agli sbarcati. Secondo le prime ricostruzioni i profughi, la cui nazionalità è ancora sconosciuta, erano a bordo di un peschereccio che trasportava circa 120 persone e che si è arenato a 15 metri dalla riva. La segnalazione, riferiscono le forze dell'ordine, è giunta alle 6 di questa mattina ed indicava la presenza di un peschereccio di 13-15 metri arenato nello specchio d'acqua antistante il lungomare Plaia di Catania. I sei immigrati sono morti annegati in un canale profondo alcuni metri che c'è prima della battigia perché non sapevano nuotare. Sono stati i sommozzatori dei vigili del fuoco a recuperare i corpi delle vittime. Dopo i soccorsi, gli immigrati sono stati trasferiti al porto di Catania per le identificazioni.

Nessun commento:

Posta un commento