domenica 18 agosto 2013

"AIUTIAMO NICOLETTA A COSTRUIRE LA RAMPA". DA 5 MESI E' BLOCCATA IN CASA.

Una giovane donna di Scicli (Ragusa), costretta a vivere su una sedia a rotelle perché affetta da sclerosi multipla degenerativa, aspetta invano da 5 mesi una rampa che le permetta di entrare ed uscire da casa. “Mi avevano promesso di realizzare la rampa in 24 ore – protesta Nicoletta Ingallinesi, che da tempo sostiene la sua battaglia -, sono passati tanti mesi e nessuno se ne interessa”. La donna ha 38 anni ed è madre di una bimba di quattro. La sua storia torna alla ribalta grazie ad un sit-in di protesta che si è tenuto ieri a Scicli per sensibilizzare le istituzioni e la popolazione ad intervenire. Dopo diversi solleciti alle Istituzioni, avanzate sia dalla diretta interessata Nicoletta Ingallinesi (affetta da Sclerosi Multipla degenerativa ) che, dal Movimento Rivoluziona Scicli, attraverso apposita interrogazione in Consiglio Comunale, richieste rimaste inevase, si è passati alle maniere forti. L’Avvocato Gisella Scollo del Foro di Catania ha provveduto a diffidare il Comune di Scicli in persona del Sindaco nonché l’Assessore Servizi Sociali del predetto Comune, alla predisposizione entro i termini di legge, di un Progetto Individuale. Ha richiesto, nell’immediato, l’allargamento di soli 70 cm, per consentirle l’accesso e l’uscita, con la carrozzina, alla propria abitazione nonché l’urgente disponibilità di due operatori L.U.C. per l’accompagnamento settimanale di Nicoletta, al centro di fisioterapia e visite mediche. Per lei è stata lanciata anche una sottoscrizione ed una petizione popolare denominata “aiutiamo Nicoletta a costruire la rampa”.

Nessun commento:

Posta un commento