martedì 23 luglio 2013

UN BANDO PUBBLICO REGIONALE PER APRIRE I CASINO' IN SICILIA

"La proposta di aprire dei casinò in Sicilia nasce dall'esigenza di incrementare il turismo e non di far proliferare la ludopatia. Il 'target' del casinò è il turista, non il cittadino siciliano". L'ha detto l'assessore al Turismo Michela Stancheris a Ragusa, prima della riunione della Giunta regionale nel comune capoluogo. "Farò un bando pubblico - aggiunge - per verificare nei comuni siciliani chi ha l'appeal per aprire un casinò. Per ora mi hanno proposto Taormina e Cefalù oppure il castello di Donnafugata (Ragusa), ma saranno i comuni a decidere se partecipare o meno al bando". Circa la posizione critica del segretario nazionale di Idv, Messina, che ha giudicato vergognosa la proposta di riaprire i casinò in Sicilia, l'assessore è telegrafica: "Ma esiste ancora Italia dei Valori?". Mentre era in visita al comune di Modica la Stancheris aveva anche dichiarato: "Dobbiamo smetterla con l'ipocrisia di dire che il gioco è rischioso e, quindi, osteggiare l'apertura dei casinò quando permettiamo quotidianamente le slot, i gratta e vinci e gioco on line. Sono assolutamente per l'apertura dei casinò in Sicilia, ritengo che non ci sia nessun rischio. Anzi reputo che siano un ottimo volano per il turismo delle località in questione, creando nuovo afflusso e facendo girare l'economia".

Nessun commento:

Posta un commento