domenica 28 luglio 2013

SICUREZZA CONTRO I LADRI: COME CONTROLLARE CASA CON LO SMARTPHONE

Ogni due minuti in Italia avviene un furto in abitazione. Tendenza in crescita costante negli ultimi anni. Porre rimedio a questo poco invidiabile primato non è semplice, soprattutto perché spesso si corre ai ripari dopo aver subito il danno. Troppo tardi. Porte e finestre blindate, sistemi antifurto e anti-intrusione sono una buona precauzione, ma se state per partire per le vacanze senza averci pensato per tempo le soluzioni a disposizione si riducono drasticamente. Qualcosa comunque si può fare, bastano pochi minuti. Installare una o più videocamere di videosorveglianza è infatti un’operazione relativamente semplice e veloce. Esistono diversi modelli in commercio, per ogni esigenza e per tutte le tasche, ma i prodotti più efficienti sono quelli che si controllano da remoto con lo smartphone. Abbiamo passato in rassegna alcune soluzioni, ecco pro e contro. 

SICUREZZA BASE -La soluzione proposta dalla telecamera di iSnatch è perfetta per muovere i primi passi in questo mondo. L’installazione è piuttosto semplice ma prevede numerosi passaggi non proprio lineari. Una volta smarcato questo compito che richiede una decina di minuti si è pronti a usufruire dei servizi di sorveglianza utilizzando un dispositivo valido sia per interni che per esterni. Il collegamento alla rete avviene solo via cavo, dunque non è wifi, ma l’ottica assicura un angolo di visuale piuttosto elevato (105 gradi) e i 10 led IR consentono di scrutare anche nel buio pesto. Il prodotto distribuito da Gbc, consente di impostare facilmente registrazioni periodiche a determinati orario (ottimo per tenere sotto controllo collaboratori domestici o altri inquilini), e invia automaticamente via email le immagini delle eventuali intrusioni, mentre in casa scatta anche un all’allarme sonoro. La telecamera è monitorabile via smartphone (iOS e Android), ma non dispone di un sistema di notifica push. Tutte le funzionalità evolute, compresa la registrazione video sono possibili solo se il computer rimane sempre acceso, un requisito non proprio ideale. Costa 109,99 euro.

PROTEZIONE EVOLUTA - Atlantis +Cam offre una soluzione piuttosto completa affiancando all’acquisto della videocamera anche un servizio cloud. L’occhio elettronico si installa senza bisogno di pc, basta scaricare l’applicazione iSecurity+ sul proprio dispositivo Android o iOS. Pochi click e si accede in remoto alla visione prodotta dalla telecamera con streaming audio e video. Attivando il servizio a pagamento Seedonk (gratuito per i primi 30 giorni, poi 5,99 dollari al mese), il prodotto di Atlantis diventa particolarmente efficace perché in caso di intrusione avvisa immediatamente l’utente con un messaggio di allerta sul cellulare e via email (se collegato a internet), inviando la sequenza fotografica dell’evento. In modo gratuito invece è possibile condividere la propria cam con altri utenti, permettendo agli amici di monitorare gli ambienti per vostro conto. Costa 89,90 euro e senza il balzello del servizio extra a pagamento sarebbe davvero un best-buy.

SOLUZIONE MULTI-CAMERA - Prese singolarmente sono già dei prodotti validi, ma la forza dei dispositivi D-link è la facile integrazione tra loro. Piazzare una telecamera da esterni e una da interni, monitorando in tempo reale entrambi gli ambienti è un’operazione che richiede un po’ di pazienza ma con grattacapi alquanto limitati. Messi sotto torchio, i modelli DSC-5020L e DSC-7010 hanno dimostrato che controllare a distanza la propria casa è un’operazione alla portata di tutti o quasi. Grazie alla funzione pan/tilt, ovvero la possibilità di ruotare a destra/sinistra e su/giù la 5020L è il prodotto ideale per ambienti di medie dimensioni, mentre la 7010L è corazzata per resistere alle intemperie esterne facendo affidamento su un potente zoom 10x e un sistema di registrazione con schede MicroSD integrato. Entrambi i modelli, funzionanti anche al buio, si possono gestire e visualizzare da remoto con iOS e Android. Inoltre è possibile ricevere, gratuitamente via email, gli alert in caso di intrusione (con allegati foto e audio). Le app non supportano le pratiche ed efficaci notifiche push, ma questa funzionalità verrà inserita presto nella prossima versione in arrivo a breve. Prezzi 329 euro per la 7010L e 180 euro per la 5020L, spesa un po’ più elevata rispetto alla media ma compensata dalla qualità dei prodotti.

Nessun commento:

Posta un commento