martedì 23 luglio 2013

L'EPIDEMIA DEI FALSI ORDINI DEI CAVALIERI DI MALTA

La memoria va al 2000, quando Basilio Calì, sedicente ambasciatore del Knights of Malta viene fermato dai Carabinieri della Stazione di Catania Piazza Dante e gli sono contestati i reati di falso, usurpazione di titolo e falsificazione di atti. Calì viaggia a bordo di un'auto con targa diplomatica illegale, così come falso è il passaporto diplomatico (*) trovato in suo possesso e che esibisce con non chalance ad un Maresciallo, per sua sfortuna esperto di araldica e di ordini cavallereschi, quelli autentici. In caserma Calì si dichiara "itinerant ambassador dei Cavalieri di Malta", che nulla ha a che fare con i Cavalieri del Sovrano Militare Ordine di Malta. E' del mese scorso la notizia dei dieci provvedimenti restrittivi spiccati dalla procura di Roma tra i quali uno ai danni di un docente universitario. Le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di truffa, conferimento illecito di onorificenze e decorazioni cavalleresche e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, attribuendosi falsamente la qualifica di Cavalieri di Malta. I componenti dell'associazione operavano sotto la protezione di una seconda associazione, composta da volontari della Protezione civile, per procurare illegalmente l'ingresso in Italia di 350 cittadini tunisini. Agli stranieri veniva chiesto un pagamento tra i 2.000 e i 5.500 euro, con la promessa di un successivo lavoro. Tutto sotto l'egida dei falsi Cavalieri di Malta. In Piemonte, i Carabinieri della Stazione di Torino Po Vanchiglia si imbatterono, poco tempo fa, in Giuseppe Salvia, Priore del Piemonte dei Cavalieri di Malta Italia. Immediata la presa di distanza del Gran Magistero, quello vero: “L’associazione denominata Cavalieri di Malta Italia, facente capo a Giuseppe Salvia, non ha e non ha mai avuto alcuna relazione con il Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta, e non è autorizzata ad utilizzare simboli e nome dell’Ordine”. ... Al Pm Manuela Pedrotta è stato dato l'incarico di chiarire una storia che potrebbe anche avere risvolti importanti.
da
Il presente articolo ha subito modifiche il 3/04/2016 su richiesta del direttore responsabile di Articolotre.com, Riccardo Castagneri.

(*) BASILIO CALI' (23 luglio 2013 - 00:35): "Vi ho pubblicato su fb la mia sentenza di assoluzione del passaporto diplomatico: Pertanto vi chiedo, se per cortesia scrivete la verità dell’informazione: Sono BASILIO CALI’, GRAZIE"

Leggi anche:
Quel pasticciaccio brutto del falso Ordine di Malta

Finti Cavalieri di Malta, garantivano un lavoro in Italia. Arrestati

L’epidemia dei falsi ordini di Malta

Firenze, conferenza internazionale sui templari

3 commenti:

  1. Cercasi Onesti e dei veri professionisti giornalisti: e non Sciacalli e falsi articolisti:

    Sempre Orgoglioso di me stesso a mostrare e dimostrare, la mia fedina giudiziaria 2016: Tutto ciò, alla faccia dei miei nemici, che dal 2001 fino al 2015, hanno cercato di produrre accuse infamante e inesistente contro di mè. Alcuni lo hanno fatto, per favorire l’organismo cavalleresco di appartenenza, mentre altri, per averli cacciati fuori dal Nostro Sovrano Ordine O.S.J. Malta, dopo essere stati scoperti dei loro mali affari, all’interno del suddetto Ordine O.S.J. Malta.
    Pertanto, la pubblicazione di questi documenti, serve per la gioia dei Nostri Onesti Cavalieri e Dame O.S.J. Malta, e per gli Amici di FB che spesso mi chiedono, poiché qualche sciacallo, qualche volta scrive e dice delle Ca….. sulla mia persona. A dimostrazione di ciò, buona visione a tutti.
    “ Signori “ sciacalli Dio non dimentica le cattive azioni contro le persone per bene!.. la vostra punizione, molto presto arriverà anche per voi!.. Sappiate, che Dio e sempre dalla parte dei giusti!..

    Always Proud of myself to show and to show, my judicial engagement ring 2016: All of this, to the face of my enemies, that from 2001 up to 2015, you/they have tried to produce accusations defamatory and nonexistent against mè. Some have done him/it, to favor the chivalrous organism of affiliation, while others, to have them outcast out of Our Sovereign Order O.S.J. Malta, after having been open of their evil business, inside the aforesaid Order O.S.J. Malta.
    The publication of these documents, serves insofar, for the joy of Our Honest Riders and Dames O.S.J. Malta, and for the Friends of FB that they often ask me, since some jackal, writes sometimes and says some Ca….. on my person. To demonstration of this, good vision to everybody.
    Mr. " jackals God doesn't forget the bad actions against the people for well!.. your punishment, will arrive also very soon for you!.. you Know, that God and always from the part of the correct ones!..

    RispondiElimina
  2. Sul profilo di FB - Don Basilio Calì, si possono trovare i miei certificati penali: Casellario generale e carichi pendenti. Nel rispetto dei miei Amici e conoscenti Onesti, e non certo, per alcuni sciacalli di strada. Grazie

    RispondiElimina
  3. Nota del giorno 2 Marzo 2016: Si fà presente che il Sig. Basilio Calì, il 05 Ottobre del 2007 e stato assolto con grande successo, per ciò che riguarda il Passaporto diplomatico, con il quale, assieme al suo Avv. Luciano Brancato del foro di Catania, hanno saputo dimostrare che tutto era regolare e tutto era vero. Pertanto, e stato assolto, perchè il fatto non sussiste. Si fà presente, che gli è stato tutto restituito, documenti serviti per le indagini di polizia, compreso il Passaporto Diplomatico, risultato autentico e non falso!.. Dio e sempre Grande con i giusti!.. In fine, altre 5 sentenze gli hanno dato ragione con successo.

    RispondiElimina