venerdì 26 luglio 2013

IL GIOVANE SICILIANO ERA SICURAMENTE SUL TRENO DERAGLIATO IN SPAGNA

"La speranza è che sia tra i feriti che non sono stati ancora identificati o che sia sotto choc".
Dario Lombardo, il venticinquenne studente universitario di Forza D'Agrò, era sul treno che è deragliato a Santiago. Lo ha confermato una sua amica ucraina con la quale era in contatto durante il viaggio. Lo riferisce il sindaco del paese del Messinese, Fabio Di Cara, dove il giovane abitava con nonni e alcuni zii. Il giovane era sul treno che è deragliato a Santiago perché a Madrid aveva perso la coincidenza aerea. Invece di aspettare diverse ore un nuovo volo ha preferito proseguire in treno. Lo riferisce all'Ansa il sindaco del paese del Messinese, Fabio Di Cara, dove il giovane abitava con nonni e alcuni zii. ''La nostra speranza - aggiunge - è che sia tra i feriti che non sono stati ancora identificati o che sia sotto choc. Come comunità siamo profondamente addolorati, anche se non perdiamo la speranza perché sembra ci siano ancora dei feriti non identificati - sottolinea Di Cara -. Dario lo conoscevo bene ed è anche nipote della presidente del Consiglio comunale. Viveva qui con i nonni perché studiava alla facoltà di Economia a Catania, ma i genitori vivono in Germania dove hanno un'attività commerciale. Li avrebbe dovuti raggiungere ma prima era diretto a Santiago per la festa di San Giacomo, dove si doveva vedere con degli amici che aveva conosciuto in occasione di un progetto finanziato per l'interscambio tra giovani europei. Dario era sicuramente sul treno - prosegue Di Cara - perché stava parlando al telefono con questi amici che lo attendevano alla stazione di Santiago. Poi la comunicazione si è interrotta perché c'è stato l'incidente. Noi speriamo che sia solo ferito ma vivo. Non c'è una lista ufficiale dei feriti e i genitori e il fratello sono ora a Santiago con l'ambasciatore italiano. Anche noi siamo in contatto con l'ambasciata, siamo in attesa speriamo di avere presto buone notizie''. Intanto i genitori di Dario sono in Spagna da ieri. Lo confermano più fonti nel Messinese. Titolari di un ristorante di una cittadina della bassa Baviera, vicino Monaco, sono partiti dalla Germania dopo avere appreso dell'incidente. In Spagna è in corso l'esame comparativo del Dna, ma non c'è ancora alcuna notizia ufficiale sulla possibile identificazione. Dario Lombardo, che vive a Forza D'Agrò con nonni e zii, è uno studente di Economia all'università di Catania, ma era in Galizia in vacanza. Aveva conosciuto un gruppo di giovani nell'ambito di un'iniziativa promossa dall'Unione europea a Santiago, dove si stava recando per incontrali nuovamente prima di andare in Germania dai genitori.


Nessun commento:

Posta un commento