giovedì 25 luglio 2013

DA POLIZIOTTO DELL'ANTIDROGA A TRAFFICANTE DI STUPEFACENTI E DROGA. ARRESTATO

Da poliziotto della sezione antidroga tunisina a trafficante di stupefacenti e armi. Un nordafricano di 41 anni, Mongi Ltaief, ex agente, è stato arrestato assieme a un altro concittadino di 32 anni, Lamjed Ben Kraiem, dal personale della sezione di polizia giudiziaria del Corpo Forestale di Trapani e del nucleo operativo
regionale, per importazione, trasporto e detenzione a fini di spaccio di cocaina ed eroina. Secondo gli inquirenti, i due importavano circa 5 chili di droga a settimana dal loro Paese, occultandola nel tubo di scappamento della propria auto con la quale si imbarcavano sulla nave che da Tunisi approdava al porto di Trapani. Nel viaggio di ritorno, invece, i tunisini avrebbero trasportato armi nascoste negli elettrodomestici. "Menti scaltre", come le ha definite l'ispettore Croce Conigliaro, responsabile della sezione provinciale di polizia giudiziaria, che ricorrevano a particolari espedienti per il traffico di droga, come quello di trasportare gli stupefacenti assieme ad altre spezie dall'odore intenso, come il crumiro, che riuscivano a ingannare il fiuto dei cani antidroga ed eludere cosi' i controlli alla dogana. I due sono stati fermati mentre stavano tentando la fuga verso la Tunisia, nell'area di sosta Costa Goia lungo l'autostrada Palermo-Mazara del Vallo, vicino allo svincolo per Alcamo. Sequestrati 100 grammi di eroina e 40 di cocaina. Per bloccarli gli agenti della Forestale hanno usato uno stratagemma: deviando il traffico veicolare sull’A29 all’interno dell’area di sosta Costa Gaia nei pressi di Alcamo, mentre gli stessi percorrevano l’autostrada diretti al porto di Palermo per raggiungere l’imbarco per la Tunisia. I due una volta incanalati all’interno dell’area di Costa Gaia, sono stati bloccati e catturati dagli uomini del corpo forestale in attesa già dalle prime ore del mattino. Il fermo risale allo scorso fine settimana ed è scattato non appena il pm Andrea Tarondo, che coordina le indagini, ha emesso il provvedimento.


Notizie relative a Ltaief Mongi
Trapani, investe due giovani e scappa: arrestato tunisino. 
Un finanziere ha assistito all'incidente e lo ha inseguito
Palermo, 15 gen. 2008 - (Adnkronos) -

Investe con la sua auto due giovani a bordo di uno scooter e scappa senza prestare soccorso, ma un finanziere assiste all'incidente, insegue l'investitore e lo arresta. E' accaduto a Marsala (Trapani), dove e' stato arrestato in flagranza di reato il tunisino Ltaief Mongi di 35 anni. Il militare della Guardia di Finanza, che era libero dal servizio, si trovava nella centrale piazza Matteotti, quando ha notato lo scontro e la fuga del tunisino. Rendendosi conto della gravita' dell'incidente ha allertato il Pronto soccorso e il 112, iniziando a inseguire il conducente dell'auto che si e' conclusa presso l'abitazione dell'investitore. Nel frattempo, il finanziere ha chiesto aiuto ai colleghi del Nucleo Radiomobile che sono arrivati sul posto per arrestare il pirata della strada. L'accusa e' di omissione di soccorso e fuga. Sequestrato anche il mezzo coinvolto nel sinistro. Il sostituto procuratore di turno presso la Procura di Marsala ha disposto la temporanea custodia del cittadino extracomunitario presso una cella di sicurezza, che processato per direttissima, e' stato sottoposto dal giudice monocratico presso il Tribunale all'obbligo di firma, tre volte la settimana, rinviando il giudizio definitivo al 21 gennaio.

Nessun commento:

Posta un commento