venerdì 12 luglio 2013

CARABINIERE IN CONGEDO ARRESTATO PER FURTO, TRUFFA E CIRCONVENZIONE DI INCAPACE

Avrebbe sottratto circa centomila euro ad un'anziana parente. Nicolino Genna, cinquant'anni, carabiniere in congedo di Marsala, è stato tratto in arresto dalla Guardia di Finanza con le accuse di circonvenzione d'incapace, truffa e furto, ai danni di un anziana parente affetta da demenza. L'indagine, avviata a seguito di una denuncia, è stata condotta dalla sezione di polizia giudiziaria delle fiamme gialle della Procura di Marsala, coordinata dal procuratore Alberto Di Pisa e dal sostituto Antonella Trainito. Secondo gli inquirenti, l'uomo, attraverso una serie di operazioni bancarie, sarebbe riuscito ad impossessarsi di una consistente somma di denaro, circa centomila euro. E' inoltre accusato di aver tentato di truffare anche il figlio della vittima. L'ex militare, che in passato ha prestato servizio al Nucleo operativo radiomobile di Roma e presso il Senato, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari



Nessun commento:

Posta un commento