venerdì 5 luglio 2013

ANNIVERSARIO MORTE MARIA ANASTASI

 Una borsa di studio è stata offerta ad Annarita Savalli, una dei tre figli di Maria Anastasi, la casalinga assassinata e semi carbonizzata, il 4 luglio dello scorso anno, nelle campagne trapanesi. Grazie alla borsa di studio, offerta dal Comitato delle Donne ed dal Centro Studi La Piramide, Annarita potrà partecipare ad un corso di formazione per conseguire la qualifica di parrucchiera. La consegna si è svolta venerdì 5 luglio,
anniversario del ritrovamento del corpo della madre e dell’arresto di suo padre. Del delitto sono chiamati a rispondere il marito della vittima, Salvatore Savalli, e l'amante, Giovanna Purpura, da un anno in carcere ed attualmente sotto processo per omicidio. “Annarita è una ragazza speciale, messa a dura prova dalla vita. Con questa borsa di studio – ha dichiarato Vanessa Galipoli, presidente del Comitato delle Donne - vogliamo dare un segnale concreto di vicinanza a lei ed ai suoi familiari, che proprio in questi giorni commemorano il primo triste anniversario della morte di Maria Anastasi”. La fiaccolata per ricordare la tragica fine della donna, uccisa insieme con la bambina che portava in grembo, si è svolta giovedì sera a Trapani su iniziativa, voluta dalla figlia Annarita, ed organizzata dall'associazione Contro tutte le Violenze, guidata da Aurora Ranno, da anni in prima linea sul fronte dei maltrattamenti alle donne.

Nessun commento:

Posta un commento