lunedì 29 luglio 2013

ANCORA GIALLO SULLA MORTE DEL PENSIONATO SGOZZATO IN CASA

Si indaga nell'ambiente delle conoscenze personali e nella vita privata di Giorgio Gambarelli, fisioterapista pensionato di 67 anni, l'uomo trovato sgozzato a Piacenza ieri sera nella sua abitazione, dove viveva solo, al primo piano di uno stabile in via Degani: molto probabilmente la vittima conosceva bene il suo assassino, tanto da aprirgli la porta. Nessuna traccia di colluttazione, e la porta chiusa con la chiave, senza segni di scasso, fanno propendere per questa ipotesi. I carabinieri del Nucleo investigativo, coordinati dal sostituto procuratore Ornella Chicca, sono anche alla ricerca di alcuni elementi importanti tra cui l'arma del delitto, un coltello che non sarebbe stato trovato vicino al cadavere. Gli inquirenti stanno setacciando in particolare i cassonetti dei rifiuti in tutta la zona intorno all'abitazione, nella speranza che l'assassino possa essersi sbarazzato di qualcosa, nella fuga, gettandolo nella spazzatura. Altre risposte importanti verranno comunque dall'autopsia, prevista per martedì.
da 

Nessun commento:

Posta un commento