mercoledì 24 luglio 2013

"ALBERGO DIFFUSO" APPROVATO ALL'ARS IL DDL

L'Ars ha approvato all'unanimità il ddl sull'Albergo diffuso. Si tratta della prima legge promossa dal Movimento 5 Stelle che supera l'esame dell'Aula. L'albergo diffuso è un nuovo modo di concepire l'ospitalità realizzando imprese alberghiere mettendo insieme le case di uno stesso centro abitato e non sfruttando un
unico edificio. Complementare al turismo tradizionale, rilancia la fruibilità dei centri storici delle città e dei paesi e pone le basi per nuova occupazione. La legge punta a dislocare gli alloggi per i turisti nelle abitazioni del centro storico e dei borghi marinari e rurali, garantendo a pochi metri da essi la presenza di locali adibiti a spazi comuni per gli ospiti (ricevimento, sale comuni, bar, punto ristoro). "I vantaggi principali dell'albergo diffuso - afferma Claudia La Rocca, deputata Ars del M5S - sono il recupero del patrimonio edilizio dei centri storici per ricavarne degli alloggi per i turisti e l'argine allo spopolamento dei piccoli comuni, spesso lontani dai circuiti turistici tradizionali. La nascita degli alberghi diffusi punta inoltre a creare nuove opportunità occupazionali". In un difficile momento storico come questo – continua La Rocca - è necessario dare un segnale di novità, di idee che guardino sia allo sviluppo, sia alla sostenibilità. Inoltre il nostro territorio deve puntare sul turismo per la sua rinascita. Come Movimento promuoviamo l'ospitalità diffusa, espressione del concetto di turismo sostenibile. L'iter di questa legge, proposto in maniera trasversale anche da altre forze politiche, dimostra che in parlamento si può lavorare bene su progetti che guardano il bene comune". Nella stesura del ddl, come avviene per tutti gli atti presentati dal gruppo parlamentare M5S, sono stati coinvolti cittadini ed attivisti. "Questa legge – afferma Giampiero Trizzino, presidente della commissione Ambiente con delega al Turismo – non è importante solo perché norma l'albergo diffuso, ma perché il riconoscimento giuridico di questo istituto consente di attingere ai fondi europei, cosa sui cui focalizzeremo la nostra attenzione". "Questo – afferma il capogruppo M5S Giancarlo Cancelleri – è un provvedimento che favorisce la creazione dei posti di lavoro attraverso lo sviluppo del turismo e delle buone pratiche di decrescita. Servirà a far ripartire l'economia anche nelle piccole realtà che, grazie a questa legge, potranno dotarsi di veri e propri impianti di ricezione senza però dover spendere enormi capitali per la costruzione di mastodontici hotel. La ricchezza sta nei centri storici e riscoprirla e valorizzarla è un dovere di chi fa le leggi".
di Salvo Cimino

Nessun commento:

Posta un commento