domenica 14 luglio 2013

11 COLPI IN POCHI MESI. ARRESTATI INCASTRATI DAL RIS

In pochi mesi hanno svaligiato appartamenti ed abitazioni estive. Leonardo Di Bella e Settimo Marino, rispettivamente di trentacinque e quarant'anni, sono stati tratti in arresto dai carabinieri della compagnia di Trapani, incastrati dagli esami del Ris di Messina. I due si trovavano già agli arresti domiciliari, in quanto erano stati bloccati, dopo un inseguimento rocambolesco, nello scorso mese di dicembre, poco dopo avere svaligiato un'abitazione estiva nella zona di Bonagia–Pizzolungo, tra i Comuni di Erice e Valderice. 
Nel corso delle indagini, condotte in questi mesi, è emerso che Di Bella e Marino sarebbero responsabili anche di altri undici colpi compiuti nel periodo invernale a Pizzolungo e Lido Valderice. Agivano nel periodo invernale, in zone che sono di villeggiatura. Entravano nelle abitazioni forzando una delle finestre o la porta d'ingresso e facevano razzia di tutto ciò che trovavano. Le abitazioni venivano devastate, in quanto rubavano di tutto, dagli elettrodomestici alla rubinetteria, ed in qualche caso pure le mattonelle. Tutto ciò veniva caricato su una moto Ape e portato via. Gli investigatori sono riusciti ad incastrarli grazie all'esame su campioni ematici ed alcune tracce biologiche, rilevate all'interno delle abitazioni, che hanno permesso di fare il punto su 11 furti, sempre nella stessa zona. I due dai domiciliari sono passati per direttissima al carcere di San Giuliano, in ordine ad un provvedimento di custodia cautelare disposto dal giudice per le indagini preliminari, Lucia Fontana, su richiesta del sostituto procuratore Franco Belvisi. 


Nessun commento:

Posta un commento