sabato 8 giugno 2013

DOPO IL SUCCESSO DEL PRIMO RADUNO FOTO AMATORIALE, TORNA ANCHE QUEST'ANNO LA "BATTUTA FOTOGRAFICA" ...


Domenica 9 giugno 2013 nel territorio belicino, dopo il successo della passata edizione, prenderà il via il secondo raduno di fotoamatori denominato “BATTUTA FOTOGRAFICA” MONUMENTALE E PAESISTICA, organizzato dal Club Unesco Castelvetrano Selinunte con, quest’anno rivolto a l’Acquedotto di Bigini: “la via dell’Acqua”. L’idea, sviluppata con la cooperazione dell’Unione
Italiana Fotoamatori (UIF), che farà giungere anche quest’anno nel territorio castelvetranese un centinaio di soci provenienti dalle provincie siciliane,  mira a mettere “a fuoco”, attraverso i più svariati scatti, le particolarità di un territorio che nonostante sia conosciuto spesso non viene apprezzato nelle sue più recondite peculiarità. La “Battuta Fotografica” è gratuitamente aperta a tutti i fotoamatori che vorranno cimentarsi in questa singolare caccia allo scatto. Per i partecipanti sussiste solo l’obbligo della registrazione dopo aver preso visione del regolamento di partecipazione. All’inizio della manifestazione ogni partecipante sarà messo al corrente degli scatti da effettuare e dell’itinerario da percorrere. Il presidente dell’ Unione Italiana Fotoamatori, Nino Bellia, mette a disposizione l’esperienza dei soci della UIF che si uniranno ai fotoamatori locali, principianti e professionisti. “La seconda edizione, oltre ad essere in linea  con gli scopi statutari del Club, mirati a far conoscere il nostro territorio al fine di  promozionarlo e valorizzarlo nei suoi aspetti più arcani, coniuga, – dichiara il presidente del Club Unesco Castelvetrano Selinunte, Nicola Miceli – in un’unica manifestazione, due iniziative portate avanti in questi anni di attività dal Club Unesco. La settimana ESS (Educazione allo Sviluppo Sostenibile) dedicata ad uno tra i beni più preziosi dell’umanità, l’acqua, e “adotta un monumento”, dedicato al recupero della “Vugghia di l’acqua”, che vedrà completare la sua campagna di sensibilizzazione, iniziata a gennaio, il 30 giugno. Spero – ha precisato il Presidente – che il percorso studiato per il secondo raduno della “Battuta fotografica” possa regalare le stesse emozioni che hanno portato al successo la  prima edizione”. Il programma della giornata prevede l’inizio alle ore 9.00 per la registrazione dei partecipanti e la distribuzione del materiale itinerante. Due i percorsi studiati per l’occasione. Il primo, extraurbano, si svilupperà lungo l’ex feudo Bigini, dal Castello alla Vasca Selinuntina, passando per i pozzi di ispezione dell’Aquedotto, i ponti sul Vallone della Paglia, sul fiume Modione e sul torrente Racamino. Nel pomeriggio, il percorso urbano è dedicato alla “Vugghia di l’Acqua” e alla meravigliosa “Fontana della Ninfa”, monumento che testimonia una delle più antiche, ma ancora oggi efficaci, ingegnerie idrauliche. Alle ore 17.30 tutti i fotoamatori si ritroveranno nel Sistema delle Piazze per i saluti di rito. Successivamente, come previsto da regolamento, gli scatti inediti verranno selezionati dall’ Unione Italiana Fotoamatori e le migliori fotografie, sulle quali saranno riportati i nomi degli autori che le hanno realizzate, saranno raccolte per la produzione di una presentazione su supporto video, la cui proiezione avverrà, anche quest’anno, al Campus Archeologico Museale durante la cerimonia conclusiva dell’evento.

Nessun commento:

Posta un commento