lunedì 27 maggio 2013

ATTENTATO IN AFGHANISTAN. FERITI DUE BERSAGLIERI SICILIANI


Siciliaunopolis
Sono della terza compagnia del 6° reggimento bersaglieri di Trapani i due militari rimasti feriti questa mattina alle 8.50 locali, le 6.20 in Italia, a circa 20 chilometri da Farah. Uno, il caporal maggiore scelto Marco Millocca, nato a Trapani il 29 luglio 1979, è sposato e appassionato di pesca subacquea, l'altro il primo caporal maggiore Vincenzo Fontana di 25 anni, è di Villabate. Entrambi addestrati e con esperienza di teatri operativi in zone di guerra. I due bersaglieri, che sono stati raggiunti dalla schegge a causa dell'esplosione dell'ordigno, hanno già personalmente comunicato con i loro cari rassicurandoli che non sono in pericolo di vita. Intanto, in relazione all'attentato il Sindaco di Trapani, Vito Damiano, ha espresso la sua solidarietà e quella della cittadinanza al Comandante dei Bersaglieri di stanza a Trapani, il colonnello Mauro Sindoni, chiedendogli di fare pervenire ai bersaglieri coinvolti l'augurio di pronta e completa guarigione. Analogamente il Sindaco ha voluto manifestare la sua vicinanza ai familiari del militare trapanese, residenti nel Comune di Trapani. " Ai familiari di Marco Millocca, – scrive il presidente del Consiglio provinciale, Peppe Poma – oltre a ribadire la massima solidarietà e l’auspicio di completa guarigione, voglio dire che possono e debbono andare fieri del loro congiunto il cui nobile impegno ed il coraggio dimostrati quando ha scelto di prendere parte, con compiti operativi, alla missione internazionale in Afghanistan, rendono onore alla nostra terra di Sicilia e all’intero Paese".


Nessun commento:

Posta un commento