lunedì 29 aprile 2013

SICILIANO IL CARABINIERE FERITO DAVANTI A PALAZZO CHIGI

È di Monreale il carabiniere ferito davanti a Palazzo Chigi. Il proiettile gli ha leso la colonna vertebrale. Aveva appena scritto: "Oggi grande giornata di sole"

È originario di Monreale il carabiniere ferito questa mattina in maniera grave nella sparatoria avvenuta davanti a Palazzo Chigi. Si chiama Giuseppe Giangrande e ha 50 anni. Il militare è stato immediatamente trasportato all'ospedale Umberto I di Roma dove è stato sottoposto a un primo intervento per la rimozione del proiettile, che però ha colpito la colonna vertebrale, rendendo molto gravi le sue condizioni. Giangrande ha subito nel pomeriggio un delicatissimo intervento neurologico. "Le immagini televisive - dice il primario dell'Umberto I, Angelo Lavano - hanno evidenziato che il carabiniere, una volta a terra, è rimasto immobile, segno di un danno grave ed importante subito al midollo spinale. Durante l'intervento chirurgico il paziente è stato sottoposto probabilmente ad una decompressione del midollo. Ora si trova ancora in una fase di choc midollare, alla quale nei prossimi giorni potrebbe seguire una fase di recupero. Un recupero importante potrebbe ridurre i danni, ma il quadro, così come descritto, appare serio". Il brigadiere di Monreale potrebbe perdere l'uso degli arti. Monrealese di nascita, Giuseppe Giangrande è però residente a Prato, dove vive con una figlia di 23 anni. L'uomo è vedovo da due mesi. "Buona domenica a tutti. Oggi grande giornata di sole", aveva scritto Giuseppe Giangrande poco prima della sparatoria sul suo profilo di Facebook.
da Si24.it

Nessun commento:

Posta un commento