martedì 23 aprile 2013

ROMA - CAMPOBASSO: CAPOTRENO FA LA SPESA E RITARDA LA PARTENZA

Il treno parte in ritardo perché  il capotreno va a fare la spesa. La società  dei trasporti su rotaia apre un'indagine e preannuncia azioni disciplinari. Il fatto, accaduto l'8 aprile scorso, è stato denunciato con una lettera da alcuni viaggiatori del regionale 2413 partito alle ore 17,35 da Roma Termini e diretto a Campobasso. Giunto alla stazione di Venafro (Isernia), poco dopo le 19, il convoglio ha effettuato la fermata programmata, che di solito non supera il minuto. Questa volta la sosta e' durata diversi minuti, senza una spiegazione plausibile, "visto che - fanno rilevare i testimoni, il semaforo era verde". A nulla sono servite le proteste dei viaggiatori, che non hanno ottenuto alcuna spiegazione dal personale di bordo.  "Siamo ripartiti - sottolineano i passeggeri - solo dopo che il capotreno, con una busta in mano, è salito a bordo". Sulla vicenda Trenitalia fa sapere che "ha avviato i necessari approfondimenti"."Se gli accertamenti confermeranno quanto emerge nella lettera - sottolinea la compagnia, che si scusa con i viaggiatori -, adotterà  nei confronti del capotreno i provvedimenti disciplinari previsti dal contratto di lavoro. L’inadeguato comportamento del personale, denunciato nella lettera, non e' infatti conforme né agli obblighi che contraddistinguono la sua attività  né alla formazione professionale ricevuta".

Nessun commento:

Posta un commento