mercoledì 10 aprile 2013

REVOCATO APPALTO RISTRUTTURAZIONE OSPEDALE A DITTA INADEMPIENTE I PATTI CONTRATTUALI


Mazara del Vallo – All’impresa Si. Gen. Co. S.p.a. di Catania,  appaltatrice dei lavori di ristrutturazione dell’ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo, è stato revocato l’appalto. La decisione di procedere alla risoluzione del contratto è stata assunta dal commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani, Fabrizio De Nicola. “Tale grave decisione - spiega l'ingegnere Francesco Costa, capo settore Gestione Tecnica dell'azienda sanitaria - si è resa necessaria e indifferibile a causa della grave inadempienza della stessa Impresa che, a due mesi dalla consegna dei lavori, avvenuta il 06/02/2013, e nonostante le ripetute sollecitazioni rivoltegli dall’Asp, non aveva proceduto né alla predisposizione del cantiere, né tanto meno al concreto avvio dei lavori, violando in tal modo – conclude l’ing. Costa - i patti contrattuali sottoscritti, il crono programma dei lavori predisposto
dalla stessa impresa e determinando seri rischi per la programmata ristrutturazione e riapertura dell’ospedale”. L’Azienda Sanitaria Provinciale, dopo aver disposto, con deliberazione del Commissario Straordinario n. 1554 del 05/04/2013, la risoluzione del contratto d’appalto sottoscritto con l’Impresa Si.Gen.Co. S.p.a. di Catania per l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione dell’Ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo, ha contestualmente avviato, con l’urgenza del caso, le procedure di legge per l’individuazione del nuovo soggetto realizzatore dell’opera.



Nessun commento:

Posta un commento