venerdì 19 aprile 2013

PRESO IL PRESUNTO AUTORE DEL TENTATO OMICIDIO NEL BELICINO

Non è ancora noto il movente all'origine del tentato omicidio avvenuto ieri mattina intorno alle sei in un ovile di contrada Buturro - Occhio di sole, a Santa Ninfa, dove un romeno,della presunta età di 45 anni, del quale non si conosce ancora l’identità, è stato centrato al volto e al torace da alcuni colpi di arma da fuoco. L'uomo, dopo le prime cure al pronto soccorso dell'ospedale di Castelvetrano, è stato trasferito e ricoverato in prognosi riservata al trauma center “Villa Sofia” di Palermo. L'aggressore, armato di un fucile calibro 12, caricato a pallini, con il quale ha esploso almeno due colpi in direzione della vittima, ha sorprendendo l'uomo colpendolo in pieno volto. Il romeno ha perso l'uso dell'occhio sinistro e al momento lotta tra la vita e la morte. Sul posto del tentato omicidio dalle sette di ieri mattina hanno operato per ore i carabinieri della locale
Stazione e del Norm della Compagnia di Castelvetrano che hanno effettuato accurati rilievi scientifici, individuando i sospetti, dalle prime informazioni assunte sull'accaduto, su un pastore di 40 anni di Santa Ninfa. Il presunto autore del gesto, sottoposto all'esame dello stub per verificare se di recente abbia sparato o meno, è stato interrogato per tutta la giornata di ieri al Palazzo di giustizia di Marsala. Si attendono gli sviluppi dell'indagine in corso.

Nessun commento:

Posta un commento