domenica 21 aprile 2013

L'AUTISTA DI UN'AMBULANZA HA UN INFARTO E IL MALATO GUIDA SINO IN OSPEDALE

L’autista dell’ambulanza si è sentito male durante il trasporto d’emergenza, ma il malato ha riconosciuto immediatamente i sintomi dell’infarto e lo ha salvato.

Un uomo ha avuto la prontezza di riflessi di salvare una persona colta da un infarto. Fin qui non ci sarebbe nulla di strano, anche perché l’uomo ha riconosciuto i sintomi poiché anche egli è malato di cuore, va detto però che egli si trovava in un’ambulanza, in procinto di trasportarlo in ospedale, e l’uomo che ha salvato era il conducente della vettura. La vicenda è accaduta nel nord della Francia. Christian Nayet, un 60 enne malato di tumore allo stomaco, doveva essere trasportato all’ospedale vicino per le cure del caso. L’autista però ha iniziato ad avvertire dolori e formicolii al braccio sinistro. Nayet ha riconosciuto immediatamente i sintomi cardiaci del conducente, perché anche egli cardiopatico e gli ha prontamente salvato la vita. Nayet infatti ha fatto arrestare il mezzo, ha somministrato all’uomo dei farmaci per il cuore – che aveva con sé – ed è stato persino in grado di guidare la vettura fino al più vicino pronto soccorso. Il conducente è stato poi operato poche ore dopo, ma i farmaci somministrati da Nayet si sono rivelati provvidenziali, salvandogli la vita. Il 60 enne ha poi continuato il suo viaggio verso l’ospedale su un’altra ambulanza.
da 

Nessun commento:

Posta un commento