venerdì 12 aprile 2013

IDENTIFICATO DAL FIGLIO IL CICLISTA INVESTITO LUNEDÌ

Era di origine romena, aveva 52 anni e si chiamava Aurel Cozmuniac il ciclista che lunedì sera, intorno alle 21,30 è morto lungo la Statale 115, nel tratto tra Marsala e Mazara, dopo essere stato investito da un’automobile condotta da un marsalese di 44 anni che è stato denunciato dalla Polizia Stradale per omicidio colposo. E’ stato il figlio della vittima, che risiede a Napoli, ieri mattina, a presentarsi agli agenti della Polstrada per effettuare un riconoscimento della salma avendo appreso della tragica notizia e di un corpo ancora senza nome. Ed effettivamente era il padre del giovane l’uomo che ha perduto la vita lunedì scorso. Il giovane ha raccontato che il genitore abitava nel Marsalese, senza sapere specificare dove, che lavorava nei campi e che si sentivano al telefono una volta ogni tanto. Nel tentativo di risalire all'identità
dell’uomo, che con sé non aveva documenti di riconoscimento al momento dell’incidente alla salma erano state prelevate le impronte digitali per effettuare dei riscontri dattiloscopici con quelle già presenti nella banca dati del Ministero dell’Interno. L’incidente era stato rilevato dagli agenti della Polizia Stradale che, come ormai da prassi in simili circostanze, avevano fatto sottoporre l’automobilista al test alcol emico al quale il marsalese era risultato negativo.

Nessun commento:

Posta un commento