mercoledì 3 aprile 2013

EVADE DAGLI ARRESTI DOMICILIARI PER FARE COLAZIONE AL BAR

Si trovava agli arresti domiciliari per una condanna inflittagli dal Tribunale di La Spezia per stupefacenti ed era autorizzato ad uscire di casa un'ora al mattino e un'ora al pomeriggio di tutti i giorni feriali per portare e riprendere il figlio a scuola. Essendo le scuole chiuse per le consuete vacanze, la mattina di pasquetta non aveva certo questa esigenza, ma il richiamo per un caldo cornetto al bar del paese è stato più forte tanto da indurlo a evadere. I carabinieri hanno arrestato con l’accusa di evasione un cittadino di nazionalità domenicana, di anni 40, residente a Cavriago. L'uomo nel 2008 era stato arrestato, dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di La Spezia, per detenzione ai fini di spaccio sostanze stupefacenti, essendo stato trovato in possesso di una decina di ovuli contenenti un etto circa di cocaina. Per quei fatti il domenicano ha patteggiato la pena venendo condannato dal Tribunale  a tre anni di reclusione e 11.000 euro di multa.  Condanna che l'uomo ha ottenuto di scontare in regime di detenzione domiciliare presso la propria residenza di Cavriago. Beneficio quello della detenzione domiciliare che però ieri l'uomo ha violato per andare al bar. "Sono andato un attimo a fare colazione al bar" si è giustificato, infatti, il 40 enne con i carabinieri che erano andati per un controllo.
Fonte: