martedì 2 aprile 2013

ENNESIMA AGGRESSIONE AD UNA RAGAZZA. LA TERZA IN POCHE SETTIMANE

PSICOSI DA MANIACO VOLTO A PRENDERE RAGAZZE A SBERLE E DILEGUARSI NELLA NOTTE

Ormai è una vera e propria psicosi, in meno di un mese tre donne sono state aggredite in strada ad Alcamo. L’ultimo caso si è verificato la notte di Pasqua. Una ragazza di vent’anni ha denunciato ai carabinieri della locale compagnia di essere stata avvicinata e picchiata, intorno all’una di notte, da un giovane individuo, di cui poi si sarebbero perse le tracce, tra via Dante e Via Fratelli Sant’Anna, in pieno centro cittadino. La ragazza era da sola in quel momento, in quanto stava aspettando che il fidanzato recuperasse l’auto parcheggiata poco distante. Secondo la ricostruzione fornita dalla ragazza, ai militari di Alcamo, l’aggressore dell’apparente età di circa 25 anni, avrebbe tentato di alzarle la gonna e la giovane reagendo è riuscita a svincolarsi. Intanto sopraggiungeva il fidanzato e il malvivente ha così fatto perdere le proprie tracce. La ragazza è stata leggermente ferita al volto si è poi recata all’ospedale San Vito e Santo Spirito, dove i medici le hanno prestato l’assistenza necessaria. Un caso precedente si era verificato alcuni giorni prima. Due ragazzine di quindici e sedici anni avevano riferito alla polizia di aver subito un’aggressione. Un uomo le aveva picchiate facendole cadere a terra e poi è scappato. L’episodio si è verificato in via dell’Arancio, una strada tra corso VI aprile e viale Europa. Una di loro, cadendo si era anche rotta alcuni denti. Qualche giorno prima, una ragazza era stata ferita con un coltello sempre in via Fratelli Sant’Anna. L’aggressore ha agito sempre di notte, nel centro urbano della cittadini e nei confronti di giovani ragazze. Eppure, dalle tre denunce fornite agli investigatori, oltre agli episodi simili, sembrerebbe che non si tratti della stessa persona. In città, Piazza della Repubblica e la zona dell'ospedale sono diventate, secondo alcuni abitanti, "pericolose". Dopo questo nuovo episodio è partita la caccia che molti chiamano "Via Romania", dovuta all’abbondante presenza di romeni. Fenomeni che aggiunti ai numerosi furti registrati negli ultimi mesi, fanno crescere la preoccupazione tra gli abitanti, mettendo al centro della discussione pubblica il tema della sicurezza ad Alcamo.