lunedì 1 aprile 2013

E' IN CARCERE L'AUTORE DEL TENTATO OMICIDIO. ANCORA SCONOSCIUTO IL MOVENTE

Trapani - Individuato l’autore del tentato omicidio di Domenico Cuntuliano, l’agricoltore celibe di quarantotto anni, raggiunto da tre colpi di arma da fuoco la vigilia di Pasqua nelle campagne di Guarrato, alla periferia di Trapani. Gaspare Gervasi, cinquantadue anni, fontaniere impiegato al Comune di Trapani, è stato tratto in arresto dagli agenti della squadra mobile. E’ stata la vittima, ferita al torace e all’addome da tre colpi di fucile, ad avvertire gli agenti ed indicare il nome dell’aggressore. Gervasi è stato rintracciato, poco dopo l’agguato, dai poliziotti nella sua abitazione. Non sono state ancora accertate le cause della aggressione. Secondo i primi accertamenti, i due, entrambi trapanesi, che si conoscevano, si sarebbero incontrati ed avrebbero avuto una violenta discussione per alcune questioni in sospeso. Il fontaniere comunale avrebbe, prima, invitato Cuntuliano a seguirlo per un
chiarimento con la propria auto, poi, giunti in un appezzamento di terreno, in aperta campagna, scesi dalle rispettive automobili, ha caricato un fucile ed imbracciato ha fatto fuoco contro il 48enne. L’ex operaio della forestale, dopo essere stato colpito, ha avuto la forza di salire a bordo della sua automobile e, dirigendosi verso il centro abitato, di arrivare fino a casa. Qui è stato soccorso e portato in ospedale. Date le gravi condizioni in cui versava, i medici del Sant’Antonio Abate di Trapani hanno deciso il trasferimento con l’elisoccorso all’Ismett di Palermo. Le sue condizioni sono tutt’ora gravi. Uno dei proiettili è arrivato a poca distanza dal cuore. Intanto, l’autore del tentativo di omicidio è stato trasferito, dopo le formalità di rito, presso la casa circondariale di San Giuliano. Sono in corso ulteriori indagini per conoscere i retroscena della brutale aggressione.