martedì 30 aprile 2013

CERIMONIA DI AFFIDAMENTO DEL "PALIO DEL GIGLIO" ALLA CITTA' DI CASTELVETRANO NELL'ATTESA DELL'EVENTO


Conferenza di presentazione del Concorso Regionale della Rievocazione delle storie antiche di Sicilia “Si Cunta e si Narra … ovvero il Racconto Antico” e Cerimonia di affidamento del “Palio del Giglio” alla Città di Castelvetrano
La Compagnia de I Guardiani del Giglio ha organizzato per giovedì 2 maggio alle ore 11.00, presso l’aula Consiliare sita al primo piano di Palazzo Pignatelli, una conferenza stampa indetta per la presentazione del 1° Concorso Regionale della Rievocazione delle storie antiche di Sicilia “Si Cunta e
si Narra … ovvero il Racconto Antico”. Nel corso della quale verranno illustrati i momenti salienti della kermesse e verrà affidato alla Città di Castelvetrano, nelle mani del primo cittadino, l’avv. Felice Errante, il prestigioso Palio del Giglio, dipinto dalle sapienti mani dell’artista Michele Giambalvo, originario di Castelvetrano. Il Palio, successivamente, verrà restituito il 5 maggio per fare bella mostra di se all’evento, in attesa di essere assegnato al gruppo storico vincitore del Concorso. Durante la conferenza verranno indicati i componenti della giuria e tutti i gruppi storici che hanno aderito e prenderanno parte al Concorso. Si tratta di un evento unico che vede il coinvolgimento di gruppi storici provenienti da ogni parte della Sicilia e che vedrà l’esibizione di ciascun gruppo partecipante in una novella, madrigale o caso storico della propria città di provenienza. Il progetto della Compagnia de i Guardiani del Giglio nasce per dare l’ opportunità di incrementare l’incoming turistico regionale, sfruttando gli eventi culturali, folkloristici e tradizioni da collegare alle risorse naturali, artistiche, archeologiche e museali che il territorio offre, tra teatralità all’aperto, arte, sotto ogni forma, enogastronomia e tour itineranti. Il programma dell’intera giornata e i dettagli dell’evento saranno illustrati nel corso dell’incontro.

L’invito a partecipare è esteso, oltre alle testate giornalistiche regionali e locali, della stampa, radio e televisioni, ai siti online e ai direttori delle riviste locali.

Nessun commento:

Posta un commento