lunedì 22 aprile 2013

CATTURATO SQUALO DA 500 KG A SAN VITO LO CAPO

Eccezionale “cattura” è avvenuta nel golfo della tonnara del Secco a San Vito Lo Capo (Trapani). Un enorme squalo di circa 500 chilogrammi è finito tra le reti del pescatore Simone Lucido che le aveva calate ad una profondità di quasi un centinaio di metri per aragoste e dentici. Ed invece tra le maglie è finito l’enorme pescecane. Lucido è rimasto sorpreso quando tirando con grande difficoltà la rete tutta aggrovigliata ha visto che si trattava di un grande pescecane: "Non ha valore commerciale – ha detto - e se fosse stato vivo lo avrei certamente liberato, a costo di tagliare tutta la mia rete".

Ninni Ravazza, a lungo sub nelle tonnare siciliane ha voluto rassicurare tutti: “Niente paura si tratta di un pescecane non pericoloso per l'uomo. Secondo me si tratta di uno squalo Manzo (Heptranchias perlo), ma per i pescatori sarebbe un ‘Pesce Vacca’' (Hexancus griseus), certo incontrarlo sott'acqua può incutere terrore, ma va inserito fra i selaci innocui". Della cattura è stata immediatamente avvertita la Capitaneria di Porto, e il comandante della stazione di San Vito, capo Tommaso Rallo, si è allertato per verificare che non si trattasse di un pesce pericoloso per l'uomo.

Nessun commento:

Posta un commento