sabato 6 aprile 2013

CASALINGA ALLONTANATA DA CASA PERCHE' PICCHIA IL MARITO


Una donna valdericina è stata denunciata dal coniuge per maltrattamenti. Il marito sarebbe stato ripetutamente picchiato e costretto a dormire in auto. L’uomo, un modesto manovale dall'indole mite, dopo oltre cinque anni di maltrattamenti di ogni genere da parte della moglie, esausto, ha deciso di rivolgersi ai carabinieri. La vicenda accade a Valderice. La coppia, entrambi trentenni e senza figli, vive nel piccolo comune del Trapanese. E’ il caso di una casalinga trentasettenne valdericina, alla quale i Carabinieri della locale Stazione hanno notificato il provvedimento di misura cautelare personale di “allontanamento dalla casa familiare”. Si è abituati a vedere la violenza come esclusiva prerogativa maschile, ma accade anche che la violenza venga declinata al femminile. Secondo gli inquirenti, la donna avrebbe, più volte, picchiato il marito. A volte e per motivi assai futili, l’uomo, veniva percosso con il bastone o con il famoso “mattarello” che le
donne usano in cucina, riportando anche lesioni personali. La donna avrebbe anche sperperato i soldi guadagnati dal coniuge effettuando continui prelievi dal conto corrente del marito che con difficoltà e sacrificio riusciva a racimolare modeste somme. Ogni scusa era buona per picchiare il marito. Il manovale spesso era costretto a recarsi sul posto di lavoro senza soldi per pranzare e senza alcuno dei generi di conforto che solitamente le mogli premurose preparano ai coniugi. In qualche occasione, inoltre, l’operaio è stato anche costretto a dormire in auto perché buttato fuori di casa dalla moglie, dovendo sopportare o i rigori dell’inverno o l’afa estiva. L’uomo ha subìto in silenzio, finché non ha trovato il coraggio di denunciare la moglie. A tale situazione hanno finalmente posto termine i Carabinieri della Stazione di Valderice, i quali hanno raccolto gli elementi utili al Giudice, presso il Tribunale di Trapani, per emettere l’ordinanza di allontanamento dalla casa coniugale della “insolente” moglie.