domenica 14 aprile 2013

BIMBO «DIMENTICATO» INSEGUE LA FAMIGLIA FINO ALL'AUTOSTRADA

Il piccolo, 9 anni, stava dormendo nel camper e i genitori non si erano accorti che fosse sceso.

La polizia stradale è intervenuta sull'autostrada del Brennero per un bambino «dimenticato» dai genitori in un centro commerciale. Il ragazzino di 9 anni, residente nella provincia di Bergamo, era diretto con i suoi genitori e la sorellina in Trentino per un fine settimana di vacanza. Durante il viaggio il bambino si era addormentato nel retro del camper. Dopo una breve sosta in un centro commerciale ad Affi i suoi genitori hanno proseguito il viaggio, convinti che stesse ancora dormendo. Durante la sosta, senza essere visto dai familiari, il ragazzo si era invece svegliato ed era
sceso dal camper. Accortosi della loro partenza, il bambino ha tentato di inseguire la famiglia correndo fino all'ingresso dell'autostrada senza però riuscire a raggiungerla. Un casellante lo ha però notato e ha avvisato il Centro operativo autostradale e sul posto è stata inviata una pattuglia della sottosezione autostradale A22 di Trento, che ha immediatamente soccorso il piccolo tranquillizzandolo. Individuata la destinazione della famiglia attraverso il racconto del ragazzino, gli operatori hanno diramato le ricerche riuscendo ad intercettare i familiari ancora ignari di quanto accaduto. Il bambino è stato così riconsegnato ai genitori ritornati al casello di Affi dopo circa un'ora dall'allarme.

Nessun commento:

Posta un commento