giovedì 25 aprile 2013

ARTIC SUNRISE E' APPRODATA A TRAPANI PER SOSTENERE I PESCATORI ARTIGIANALI


Greenpeace è approdata a Trapani e lo ha fatto con una sua storica imbarcazione, il rompighiaccio "Artic Sunrise", un pezzo di storia delle battaglie ambientaliste. Partita il 18 marzo da Costanza, in Romania, a sostegno dei pescatori artigianali d’Europa, la nave tocca nove Stati europei, tra questi l’Italia e precisamente Trapani e Favignana in Sicilia, dove Greenpeace è impegnata sino alle ore 24 del  27 aprile in numerose attività aperte al pubblico. Dopo il tour contro le perforazioni in mare "U mari nun si spirtusa", che la scorsa estate ha raccolto l’appoggio di ben 49 sindaci siciliani, con una petizione sostenuta da quasi 60 mila firme, Greenpeace approda nuovamente in Sicilia per puntare l’attenzione sulla pesca con la campagna “Sostieni chi pesca sostenibile”. L'associazione si è schierata al fianco della piccola pesca che soprattutto nel Mediterraneo ha uno dei suoi punti di riferimento. "I nostri mari, una volta pieni di vita, sono in
pericolo! Torniamo in Sicilia – afferma Giorgia Monti, responsabile della campagna Mare di Greenpeace – per ribadire il nostro no ad attività distruttive come le trivelle e per promuovere una gestione condivisa delle risorse del mare che tuteli l’ambiente, le economie locali e le attività sostenibili a partire dalla pesca artigianale". La tappa al porto di Trapani non è stata, infatti, casuale, in quanto la flotta peschereccia del capoluogo può contare su un'ampia rappresentanza della piccola pesca. I pescatori artigianali, che da generazioni utilizzano metodi responsabili e a basso impatto, rischiano di perdere il loro lavoro e il loro stile di vita. "I pescatori artigianali – conclude la responsabile della campagna Mare di Greenpaece –stanno scomparendo, colpiti dalla crisi delle risorse che nel Mediterraneo sono allo stremo, con oltre il 95% delle popolazioni in stato di pesca eccessiva". La storica imbarcazione può essere visitata, gratuitamente, dai cittadini. A bordo l’equipaggio rilascia informazioni sulle condizioni del mare e sulla pesca sostenibile, scoprendo la storia dei pescatori che da generazioni utilizzano metodi di pesca responsabili. Inoltre tra le numerose attività si può visitare la mostra fotografica sulla pesca artigianale e i tesori del Mediterraneo a cura di Massimo Catalani. Infine, i visitatori potranno concretizzare la loro adesione alla pesca sostenibile realizzando e firmando delle barchette di carta personalizzabili, con un messaggio che Greenpeace consegnerà, al termine del tour, ai rappresentanti dell’Unione Europea incaricati di rivedere la Politica Comune della Pesca.  Oggi, la visita sulla nave si potrà fare nel pomeriggio dalle ore 15 alle ore 20, Mentre la mattinata è dedicata alle visite istituzionali. L'assessore regionale al Territorio ed Ambiente, Mariella Lo Bello, presenzierà all'incontro con l’equipaggio dell’ "Artic Sunrise". Dopo la tappa a Trapani, l'imbarcazione di Greenpeace il 27 aprile si dirigerà verso Favignana e si potrà visitare dalle ore 20 alle ore 24. 
di Salvo Cimino

Nessun commento:

Posta un commento