domenica 14 aprile 2013

45 ENNE SI GETTA DA UN PALAZZO DI 16 PIANI

Giallo a Zingonia di Verdellino, in provincia di Bergamo, dove ieri pomeriggio un uomo è precipitato da un palazzo di piazza Affari,  morendo sul colpo. Il 45 enne, di cui non sono state rese note per il momento le generalità, si sa soltanto che è di carnagione chiara, è morto sabato 13 aprile, poco prima delle 16,30, cadendo da un condominio che dà su piazza Affari, a Zingonia. Sono subito scattati i soccorsi, sono intervenuti i carabinieri di Zingonia con l'elisoccorso del 118 e la Croce Bianca di Boltiere, ma per l'uomo - che si è schiantato su due biciclette - non c'era più nulla da fare. Sul posto è arrivato anche il comandante della Compagnia di Treviglio, il capitano Antonio Berardi, e in azione è entrata la Scientifica. C'era da capire se fosse stato un tragico gesto o se si trattasse invece di omicidio. L'area è stata transennata e nei pressi si è radunata una piccola folla di curiosi. In un primo momento sembrava che il 45 enne non avesse il portafogli e dunque non potesse essere identificato. Invece i documenti li aveva e si è risaliti alla sua identità. Dalle prime indagini svolte, si è saputo che aveva avuto problemi lavorativi ed era caduto in depressione e già in passato aveva tentato di uccidersi. Secondo una prima ricostruzione dei militari, l'uomo, che non abitava in quel condominio, è salito sull'ultimo dei sedici piani del palazzo, proprio perché così alto, e si sarebbe buttato giù. La sua auto è stata rintracciata lì vicino.
 

Nessun commento:

Posta un commento