venerdì 29 marzo 2013

VIDEO INCASTRA I KILLER DELL'IMPRENDITORE UCCISO

C'è un video che riprende i killer dell'imprenditore edile Vincenzo Urso, ucciso ad Altavilla Milicia (Palermo) il 25 ottobre del 2009. Il filmato, estrapolato dai sistemi di videosorveglianza di negozi della zona e acquisito dai carabinieri, relativi ad esercizi commerciali, presenti nella zona, mostra l'arrivo della vittima davanti casa, alla guida del suo suv di grossa cilindrata. Pochi secondi dopo, di ritorno sulla stessa strada, appaiono i killer, che si allontanano su un'utilitaria, poi ritrovata nei pressi del campo sportivo di Altavilla e risultata rubata qualche giorno prima nella vicina Santa Flavia. Nuovo impulso, dunque, alle indagini, grazie anche a testimonianze che si affiancano ai reperti raccolti dal Ris sul luogo del delitto. Gli esperti del Ris di Messina stanno trattando il video con speciali filtri e programmi di grafica digitale per esaltare i lineamenti della persona che guida la vettura dei sicari. Sono al vaglio anche altre immagini di telecamere di sicurezza collocate nei pressi del luogo dov'è stata rinvenuta la macchina, al cui interno il Ris ha rinvenuto i guanti in lattice utilizzati dagli assassini, un mozzicone di sigaretta e un'impronta digitale non riconducibile ai proprietari del mezzo. Sul movente non si tralascia per ora alcuna ipotesi ma gli investigatori
fanno notare che Vincenzo Urso, in società con il fratello e uno zio, era attivo nel settore delle compravendite immobiliari su cui storicamente si sono concentrati interessi mafiosi. I carabinieri stanno anche rileggendo le dichiarazioni rese subito dopo l'omicidio da alcuni familiari della vittima, tra i quali l'ex suocero, Francesco Lombardo, detenuto dal 30 ottobre del 2012, quando è stato arrestato dalla Squadra Mobile con l'accusa di estorsione ai danni del ristorante "Villa Niosa" di Altavilla Milicia .
Fonte: Agi