martedì 26 marzo 2013

UCCIDE SUOCERA E FERISCE COMPAGNA. ORA E' CACCIA ALL'UOMO

Tragedia nella tarda mattinata a Saracena, piccolo centro del Poillino cosentino. Un uomo, non del paese, al termine di un diverbio ha ucciso con un colpo contundente la suocera, Maria Carmela D'Aquila, 74 anni, e ferito gravemente la convivente, Giuseppina Costanza 40 anni, poi si è dato alla fuga ed è attivamente ricercato dai carabinieri della compagnia di Castrovillari. Sul posto, una modesta abitazione nella zona alta del centro storico, immediatamente sono giunti anche i militari della scientifica del comando provinciale di Cosenza e il pm del tribunale del Pollino, Maria Grazia Anastasia. Pare che all'origine delle liti questioni economiche. La vittima era molto conosciuta, una grande lavoratrice, e forse - afferma qualcuno - non approvava la relazione della figlia con l'uomo. Sconcerto e incredulità nel piccolo centro. Il sindaco Mario Albino Gagliardi ha espresso cordoglio e dolore per la vittima. "A Saracena non siamo abituati a fatti di sangue, l'ultimo risale ad oltre 40 anni fa. La nostra è una comunità tranquilla e questa tragedia ha scosso tutti". Intanto, è caccia all'uomo.
Fonte: