giovedì 14 marzo 2013

RISTORANTE "TROPPO ITALIANO", VIETATI I NOMI SUL MENU'

Un cliente di un noto ristorante italiano in Canada ha denunciato all’Office québécois de la langue française, che sul menu c'erano scritte parole in italiano. L’autorità del Québec incaricata di 
proteggere la lingua francese in Canada ha quindi deciso di vietare i termini italiani nel menu del ristorante ‘Buonanotte’ a Montreal. Il proprietario Massimo Lecas ha provato a spiegare di voler omaggiare il paese delle sue origini. Ma poi verrebbe da chiedersi come si traducono in tutto il mondo "pizza", "spaghetti", "maccheroni", "pesto genovese" oppure "cassata siciliana"?
Come nei menù dei ristoranti italiani e anche comunemente in Italia e all'estero si usa chiedere cibi in lingua francese, come una "baguette" oppure un "omelette", non si chiede un "tubo di pane" oppure una "frittata di uova alla francese".
Fonte: Np