giovedì 28 marzo 2013

OTTO RAPINE IN BANCA USANDO I TAXI

Non senza aver lasciato all'ignaro tassista una mancia extra di 50 euro. 

Otto rapine in banca in pochi giorni e sempre con la stessa tecnica, che contemplava l'utilizzo del taxi per arrivare e per andarsene. Il rapinatore è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale di Torino, che lo hanno identificato e arrestato. «Non ho una fissa dimora e in questo periodo ho fatto una vita da sbandato».  Si è giustificato così, davanti ai carabinieri che lo hanno arrestato, Alessandro Montemurno, 36 anni, il rapinatore seriale che spesso utilizzava ignari tassisti per raggiungere e lasciare le banche obiettivo dei suoi colpi. Non sempre, in alcune occasioni si è fatto accompagnare in taxi sul luogo della rapina, e al ritorno ha usato il treno. L'uomo ha confessato le otto rapine di cui era accusato e l'arresto è già stato convalidato dal gip. Al vaglio dei militari anche altre rapine, compiute nei mesi scorsi in Torino e Provincia.

Fonte: www.quotidianopiemontese.it